Software di calcolo ISA: online la versione definitiva


Sul portale dell’Agenzia delle Entrate è disponibile la versione definitiva del software di calcolo degli indici di affidabilità fiscale (ISA) applicabili ai redditi di impresa e di lavoro autonomo relativi al periodo d’imposta 2018 (Agenzia delle Entrate – Comunicato 10 giugno 2019).

Il software “Il tuo Isa” consente a imprese e professionisti di calcolare il proprio indice sintetico di affidabilità fiscale e beneficiare, in funzione del valore raggiunto, di una serie di vantaggi (esclusione dagli accertamenti di tipo analitico-presuntivo, riduzione dei termini per l’accertamento ed esonero dall’apposizione del visto di conformità per la compensazione dei crediti d’imposta).
Il suddetto programma di calcolo è disponibile sul sito internet dell’Agenzia e consente di:
– caricare i dati forniti dall’Agenzia delle entrate,
– creare una nuova posizione (o aprire una posizione precedentemente salvata),
– inserire i dati necessari per il calcolo e preparare la posizione da allegare alla dichiarazione dei redditi.
I dati forniti dall’Agenzia potranno, non appena disponibili, essere consultati e acquisiti:
– in modalità puntuale, tramite il cassetto fiscale, direttamente dal contribuente o dall’intermediario delegato,
– in modalità massiva, attraverso il servizio Entratel, da parte degli intermediari per i propri clienti.
Per il periodo d’imposta 2018 viene attribuito un grado di affidabilità fiscale espresso in una scala che varia da 1 a 10.
Per le imprese e i professionisti che raggiungono un punteggio almeno pari a 8 è previsto l’esonero, entro i limiti fissati, dall’apposizione del visto di conformità per la compensazione dei crediti d’imposta, nonché la riduzione di un anno dei termini per l’accertamento dei redditi di impresa e di lavoro autonomo e dell’IVA.
I contribuenti con Isa almeno pari a 8,5 sono esclusi, inoltre, dagli accertamenti basati sulle presunzioni semplici:
Coloro che ottengono un punteggio da 9 in su sono esclusi anche dall’applicazione della disciplina delle società non operative e dalla determinazione sintetica del reddito complessivo, laddove il reddito complessivo accertabile non ecceda di due terzi quello dichiarato.