Fondo Est per il CCNL Federdistribuzione

Identificato il Fondo Est quale fondo di assistenza sanitaria di riferimento per il settore della Distribuzione Moderna Organizzata

Le Parti intendono affidare a Fondo EST e a Cassa Quas l’assistenza sanitaria integrativa per i dipendenti e i Quadri delle aziende che rientrano nell’ambito di applicazione del CCNL DMO.
Pertanto, a decorrere dal 1/1/2020, saranno iscritti a Fondo Est i lavoratori dipendenti da aziende del settore della DMO assunti a tempo indeterminato con contratto a tempo pieno e a tempo parziale.
Allo stesso modo, a decorrere dal 1/1/2020, saranno iscritti a Cassa Quas i lavoratori dipendenti da aziende della DMO con qualifica di Quadro.
Per il finanziamento del Fondo è dovuto allo stesso un contributo obbligatorio a carico dell’azienda pari a 10 euro mensili sia per il personale assunto a tempo pieno sia per quello assunto a tempo parziale, per ciascun iscritto e un contributo obbligatorio a carico del lavoratore pari a 2 euro mensili.
Con decorrenza dal mese successivo al gennaio 2020, l’azienda che ometta il versamento delle suddette quote è tenuta ad erogare al lavoratore un elemento distinto della retribuzione non assorbibile di importo pari ad euro 16 lordi, da corrispondere per 14 mensilità e che rientra nella retribuzione di fatto.
Relativamente alla categoria dei Quadri, per il finanziamento del Fondo il contributo obbligatorio è pari a euro 350,00 a carico del datore di lavoro e di euro 56 a carico del lavoratore. E’ previsto altresì un contributo di euro 285,90 da corrispondere una sola volta all’atto dell’iscrizione a carico del datore di lavoro.
Con decorrenza dal mese successivo al 1/1/ 2020, l’azienda che ometta il versamento delle suddette quote è tenuta ad erogare al lavoratore un elemento distinto della retribuzione non assorbibile di importo pari ad euro 37,00 lordi, da corrispondere per 14 mensilità e che rientra nella retribuzione di fatto